SCRIVICI

info@cordanatura.it

SPEDIZIONE

gratuita da € 75

PAGAMENTO

Pay Pal, CartaSi, Sofort

AMBIENTE

Solo materiali naturali

CONDIZIONI GENERALI

Contenuto:

Articolo 1 – Definizioni

Articolo 2 – Identificazione dell’imprenditore

Articolo 3 – Applicazione

Articolo 4 – Offerta

Articolo 5 – Contratto

Articolo 6 – Diritto di recesso

Articolo 7 – Impegni del consumatore

Articolo 8 – Condizioni e costi di recesso

Articolo 9 – Impegni dell’imprenditore nel caso di recesso

Articolo 10 – Esclusione del diritto di recesso

Articolo 11 – Prezzo

Articolo 12 – Estensione di garanzia

Articolo 13 – Consegna

Articolo 14 – Pagamento

Articolo 15 – Reclami

Articolo 16 – Controversie

Articolo 17 – Condizioni complementari

1. Articolo 1 – Definizioni

Il significato delle apellazioni contenute nelle presenti condizioni:

1. Il contratto supplementare designa un contratto che dichiara che i prodotti di consumo, i contenuti e/o servizi digitali acquistati nel rapporto con un contratto a distanza verranno consegnati dall’imprenditore o da un terzo secondo un accordo tra il terzo e l’imprenditore;
2. Il periodo di riflessione è un periodo nel quale il consumatore può profitare del diritto di recesso;
3. Il consumatore è qualsiasi persona fisica che agisce per scopi estranei alla sua attività commerciale, imprenditoriale, artigianale o liberale;
4. Un giorno è un giorno di caledario;
5. Contenuti digitali disegnano i dati creati e consegnati sotto forma digitale;
6. Un contratto a tempo determinato è un contratto che riguarda una consegna regolare dei beni, dei servizi e/o contenuti digitali durante un periodo determinato;
7. Un supporto durevole è qualsiasi strumento – anche la posta elettronica – che permetta al consumatore o all’imprenditore di conservare le informazioni in modo che consenta la riproduzione senza modifiche delle informazioni conservate et l‘utilizzazione delle informazioni per un periodo di tempo adeguato per gli scopi a cui sono destinate;
8. Il diritto di recesso consente al consumatore una possibilita di rescindere da un contratto concluso a distanza durante un periodo di riflessione;
9. L’imprenditore è una persona fisica o giuridica che ha l’accesso ai prodotti di consumo, ai contenuti e/o servizi digitali che egli offre al consumatore a distanza;
10. Un contratto a distanza è un contratto concluso fra il consumatore e l’imprenditore nell’ambito di un sistema organizzato di vendita a distanza dei beni, dei servizi e/o contenuti digitali, che è stato concluso con l’utilizzazione di una o più tecniche di comunicazione a distanza;
11. Il modulo di ricesso è un modulo di ricesso europeo. L’anesso I non deve essere accessibile al consumatore nel caso dei contratti nei quali il consumatore non ha un diritto di ricesso;
12. La tecnologia di comunicazione a distanza disegna i mezzi utilizzabili per la conclusione del contratto a distanza senza la necessaria presenza fisica del consumatore e dell’imprenditore.

Articolo 2 – Identificazione dell’imprenditore

Bitul

van Abcoudestraat 64

4791BT Klundert

Nederland

E-mail: info@natuurtouw.nl

+31 (0) 611 297 376

Numero registro delle imprese: 65419065

Numero Partita IVA: NL783964523B01

IBAN: NL45 INGB 0007 1621 75


Articolo 3 – Applicazione

1. Le condizioni generali sono applicabili ad ogni offerta dell’imprenditore ed ad ogni accordo tra il consumatore e l’imprenditore concluso a distanza.
2. Prima che un contratto sia concluso, le condizioni generali di contratto sono messe a disposizione del consumatore. In mancanza di una tale possibilità, l’imprenditore indica il modo di consultazione delle condizioni generali, prima della conclusione del contratto. L’imprenditore fornisce gratuitamente le condizioni generali di contratto, nel più breve tempo possibile, al consumatore.
3. Nonostante il paragrafo precendente, nel caso di un contratto a distanza concluso con forma informatica, prima della conclusione del contratto, il testo delle presenti condizioni generali, è messo a disposizione del consumatore in formato elettronico in modo che il consumatore può conservarlo su un supporto durevole.
4. Nel caso in cui le condizioni generali di contratto sono completate da condizioni specifiche di prodotto e servizio, si applicano i paragrafi 2 e 3 dell’articolo 3. Nel caso delle condizioni vessatorie o contraddittorie tra esse, il consumatore può beneficare del regolamento ad esso più favorevole.

Articolo 4 – Offerta

1. Se l’offerta è valida per un tempo determinato o a determinate condizioni, l’ adeguata informazione sarà indicata nell’offerta.
2. L’offerta costituisce una descrizione completa e precisa dei prodotti, dei contenuti e/o servizi digitali. La descrizione è tale da permettere al consumatore una valutazione adeguata dell’offerta. Le immagini e fotografie sono veritiere e rappresentano i prodotti, servizi e/o contenuti digitali effettivi. Gli errori evidenti all’interno dell’offerta non vincolano l’imprenditore.
3. Ogni offerta contiene delle informazioni chiare sui diritti e obblighi applicabili nel caso d’accettazione dell’offerta.

Articolo 5 – Contratto

1. Il contratto è concluso nel momento in cui il consumatore accetta l’offerta menzionata nell’articolo 4 e rispetta le condizioni che sono specificate.
2. Se il consumatore accetta l’offerta sotto forma elettronica, l’imprenditore confirma al più presto il ricevimento dell’accettazione elettronica dell’offerta. Fino al ricevimento dell’accettazione, il consumatore può rescindere il contratto.
3. Se il contratto viene creato per via elettronica, l’imprenditore adotta le misure tecniche ed organizzative necessarie alla protezione del trasferimento elettronico dei dati ed assicura la sicurezza dell’ambiente web. Se il consumatore è autorizzato al pagamento elettronico, l’imprenditore deve adottare le precauzioni necessarie alla tutela del consumatore.
4. L’imprenditore è autorizzato a verificare la capacità del consumatore nell’adempimento dell’obblighi di pagamento, nonché di tutte le circostanze e di tutti i fattori necessari alla conclusione effettiva del contratto a distanza. Se nel quadro delle presente condizioni viene constatata esistenza dei fattori escluenti la conclusione del contratto, l’operatore è autorizzato a rinunciare all’ordinazione oppure ad indicare delle condizioni aggiuntive necessarie alla realizzazione dell’ordinazione.
5. Al più tardi alla data di consegna del prodotto, del servizio o contenuto digitale, per iscritto o in modo che consenta la loro conservazione in modo durevole, l’imprenditore spedisce al consumatore le seguenti informazioni:

  • l’indirizzo della sede legale dell’imprenditore, nella quale possono essere presentati i reclami;
  • le condizioni e il modo di cui può essere effettuato il diritto di recesso, nonché un’esplicita dichiarazione sull’esclusione del diritto di recesso;
  • le informazioni sulla garanzia e post-garanzia;
  • il prezzo, compreso di tutte le imposte su prodotto, servizio o contenuto digitale; all’occorenza il prezzo della consegna ed il modo di pagamento, il modo di consegna o di conclusione del contratto;
  • i casi di possibile rescissione del contratto, nel caso di un contratto a durata più di un anno o indeterminata;
  • se il consumatore ha un diritto di recesso – un modulo per la richiesta di recesso.

6. Nel caso di un contratto a tempo determinato, il regolamento del paragrafo precedente è applicabile soltanto durante la prima consegna.

Articolo 6 – Diritto di recesso

1. Il consumatore può rescindere un contratto d’acquisto di un dato prodotto entro il termine di quattordici giorni senza indicarne il motivo. L’imprenditore può domandare al consumatore di indicare il motivo, ma il consumatore non è obbligato a comunicarne informazioni.
2. Il periodo di rifflessione menzionato nel paragrafo 1, comincia il giorno di ricevimento del prodotto dal consumatore o un terzo indicato par consumatore e oltre che il trasportatore, oppure:

  • se il consumatore acquista numerosi prodotti nel stesso ordine: il giorno in cui il consumatore o un terzo indicato da lui riceve il prodotto finale. L’imprenditore può rinunciare ad accettare un’ordinazione di numerosi prodotti con i tempi di consegna diversi a condizione di informarne il consumatore prima del processo dell’acquisto.
  • nel caso di consegna d’un prodotto composto da più parti o più elementi: il giorno in cui il consumatore o un terzo indicato da lui riceve la parte o l‘elemento finale.
  • se il contratto riguarda consegne regolari dei prodotti durante un periodo determinato: il giorno in cui il consumatore o un terzo indicato da lui riceve il primo prodotto.

Articolo 7 – Doveri del consumento durante il periodo di riflessione

1. Durante il periodo di riflessione, di 15 giorni, il consumatore può recedere dal contratto ma esso è obbligato a trattare il prodotto e l’imballaggio con cautela. Il prodotto non sara sballato che per specificare la sua natura, le sue caracteristiche e il suo funzionamento. Il principio è che il consumatore può maneggiare ed esaminare il prodotto in ugual modo concessogli permesso un negozio.
2. Il consumatore non è responsabile di un deprezzamento del prodotto a meno che il deprezzamento risulta dal comportamento omissivo dei limiti indicati nel paragrafo 1.
3. Il consumatore non è responsabile di deprezzamento del prodotto se non gli sono state indicate tutte le informazioni necessarie secondo la legge sul diritto di recesso.

Articolo 8 – Ricorso al diritto di recesso e i prezzi relativi

1. Decidendo di ricorrere al diritto di recesso, il consumatore deve informarne l’imprenditore entro il termine di quattordici giorni, applicando il modulo di recesso o un altro modo simile.
2. Entro quattordici giorni a partire dalla spedizione dell’avvizo menzionato nel paragrafo precedente, il consumatore rimanda il prodotto o lo trasmette all’imprenditore o il suo rappresentante. Il consumatore è obbligato a farlo purché l‘imprenditore non abbia offerto di ritirare egli stesso il prodotto. Rimandando il prodotto il consumatore deve tenere conto del tempo della spedizione, al fine di rimandare il prodotto entro il periodo di rifflessione.
3. Il prodotto deve essere rimandato con tutti gli accessori, nello stato ed inballagio originale, se possibile, seguendo le istruzioni ragionevoli e chiare fornite dall’imprenditore.
4. Il rischio e l’obbligo di corretta e tempestiva esecuzione del diritto di recesso incombono sull’imprenditore.
5. Il costo della spedizione per la restituzione del prodotto è a carico del consumatore a meno che l‘imprenditore abbia omesso d’informare il consumatore sull‘obbligo di sostenere il costo oppure che l’imprenditore decida di sostenere egli stesso il costo.
6. Nel caso del ricorso al diritto di recesso, tutti i contratti supplementari vengono annulati.

Articolo 9 – Doveri dell’imprenditore nel caso di recesso

1. Se l’imprenditore permette l’utilizzo dell’avviso di recesso in forma elettronica, la conferma d’accettazione del recesso, da parte dell’imprenditore, viene comunicata immediatamente dopo il ricevimento dell’avviso di recesso.
2. L’imprenditore si obbliga al rimborso di tutti i pagamenti, ivi compresi eventuali costi di spedizione del prodotto, entro quattordici giorni a partire dalla data in cui il consumatore comunica la volontà di recedere. L’imprenditore può trattenere il pagamento fino alla ricezione del prodotto per le dovute verifiche.
3. Per rimborso dei pagamenti, l’imprenditore utilizza il metodo di pagamento usato dal consumatore a meno che il consumatore accetti un altro modo. Il rimborso è gratuito per il consumatore.

Articolo 10 – Esclusione del diritto di recesso

1. L’imprenditore può escludere dal diritto di recesso i prodotti indicate di seguito a condizione che una tale esclusione sia stata esplicitamente dichiarata nell’offerta o durante la conclusione del contratto. Questo si applica:

  • ai prodotti fabbricati per il consumatore, non prefabbricati e fabbricati secondo un’ordinazione individuale o creati per una persona precisa;
  • ai prodotti deperibili o a durata limitata;
  • ai prodotti che a causa del loro carattere sono indissociabili degli altri prodotti.

2. Il consumatore nota che una lunghezza standard di una corda è cinquanta metri.

Articolo 11 – Prezzo

1. Durante il periodo di validità dell’offerta, i prezzi non possono essere aumentati, tranne se i cambiamenti di prezzo derivano da modificazioni dell’aliquota IVA.
2. Nonostante il paragrafo precedente, i prezzi possono cambiare se subiscono le fluttuazioni di mercato finanziario e nei casi in cui non sono sotto controllo dell’imprenditore. L’informazione sulla modificabilità del prezzo deve essere presente nell’offerta.
3. L’aumento dei prezzi durante il periodo di tre mesi successivi alla conclusione del contratto non sono autorizzati a meno che tali aumenti risultino da disposizioni legislative o regolamentari.
4. L’aumento dei prezzi durante il periodo successivo a tre mesi dalla conclusione del contratto non sono autorizzati se non quando siano state prevviste dall’imprenditore, e quando:
a. risultano delle disposizioni legislative o regolamentari, oppure:
b. il consumatore è autorizzato a riscindere il contratto con effetto a decorrere dal momento dell’aumento del prezzo.
5. I prezzi dei prodotti e/o servizi indicati nell’offerta comprendono l’IVA.

Articolo 12 – Conformità del contratto ed estensione di garanzia

1. L’imprenditore garantisce la conformità dei prodotti e/o servizi alle esigenze di affidabilità e/o utilità incluse nell’offerta, nonché alla legislazione in vigore.
2. Le garanzie supplementari disegnano ogni impegno dell’imprenditore, del suo fornitore, del suo importatore o del suo produttore, che sorpassa le esigenze legislative applicabili nei casi in cui uno di loro non rispetta la sua parte del contratto.

Articolo 13 – Consegna ed esecuzione

1. L’imprenditore sarà estremamente vigilante durante l’accettazione e realizzazione delle ordinazioni dei prodotti e durante la valutazione delle domande di servizi.
2. Si considera come luogo di consegna l’indirizzo indicato dal consumatore.
3. Salve le disposizioni dell’art. 4 delle presenti condizioni, l’imprenditore realizza immediatamente le ordinazioni (entro 30 giorni), a meno che sia stato fissato un altro termine di consegna. Nel caso del ritardo di consegna o della realizzazione parziale di un’ordinazione, oppure se il periodo di trenta giorni è sorpassato, il consumatore è autorizzato a rescindere il contratto senza alcuna penale.
4. Nel caso della situazione menzionata nel paragrafo precedente, l’imprenditore rimborsa immediatamente il corrispettivo pagato dal consumatore.
5. Il rischio del dannegiamento e/o della perdita dei prodotti incombe sull’imprenditore fino al momento della loro consegna al consumatore o al suo rappresentante precedentemente indicato, salvo diverso accordo nel contratto.


Articolo 14 – Pagamento

1. L’imprenditore dispone di una procedura diffusa per il trattamento di reclami ed esaminali secondo questa procedura.
2. Un reclamo riguardante l’esecuzione del contratto dovrebbe essere sporto immediatamente dopo che il consumatore trova un difetto. Il reclamo dovrebbe essere comunicato all’imprenditore in modo comprensibile e contenere una descrizione completa del problema.
3. L’imprenditore tratta il reclamo entro il periodo di quattordici giorni dalla data di ricezione. Se il reclamo necessita di un tempo superiore ai quattordici giorni per la trattazione, l’imprenditore conferma la ricezione del reclamo ed indica una data entro la quale si produrra una riposta più dettagliata al consumatore.

Articolo 16 – Controversie

1. In ogni caso il consumatore dovrebbe accordare all’imprenditore al meno quattro settimane al fine di risolvere una controversa di comune accordo. Dopo il periodo di quattre settimane, la controversia viene regolata da una disposizione giuridica adeguata.
2. Nei casi dei contratti fra l’imprenditore e il consumatore riguardanti il presente regolamento, si impiega la legge italiana.

Articolo 17 – Condizioni complementari

1. Le condizioni complementari o altre che sono specificate nel presente regolamento, non possono andare a scapito del consumatore e devono essere in forma scritta in modo tale che, si consenta la loro conservazione su un supporto durevole.
Anesso I: Modulo di recesso


Modulo di recesso

(Nel caso in cui si desideri revocare il contratto, compilare il presente formulario e inviarlo all‘imprenditore)

A: [nome dell’imprenditore]
[indirizzo dell’imprenditore]
[Adres e-mail lub elektroniczny adres wykonawcy]

Con la presente revoco/revochiamo (*) il contratto da me/noi (*) sti pulato relativamente
all'acquisto delle seguenti merci (*)/alla fornitura del seguente servizio (*):

Ordine eseguito il (*)/ricevuto il (*):

[Nome del/dei consumatore/i]

[Indirizzo del/dei consumatore/i]

[Firma del/i consumatore/i] (unicamente in caso di comunicazione del presente formulario su carta)


(*) Cancellare le voci non pertinenti